Skip to content

DA CARMELO GRIGOLETTI, COME TRADIZIONE

novembre 30, 2011

LUNEDÌ, 30 NOVEMBRE 2009

MASO FEDERICO

28 novembre 2009

E’ una tradizione. Una bella tradizione. Arriva l’inverno e si va da Grigoletti. A parlare con lui e con sua moglie. Ad assaggiare il vino prima di comperarne un po’. Ma soprattutto ad accaparrarsi qualche preziosissima bottiglia di Maso federico, un rosso dolce da mangiare con i dolci alla cioccolata.
Insomma, prima tutto il lavoro di convocazione della FIBESS, che vuol dire usare tutti i mezzi di comunicazione moderna dalla mail agli sms al telefonino, poi vedere chi viene ed alla fine ci troviamo a casa mia alle 10.30 la mattina per andare alla cantina Grigoletti di Nomi (TN).
Fanno diversi vini, ma soprattutto quelli che vogliamo assaggiare sono il Chardonnay l’Opera e il Retiko, un mescolamento di Chardonnay, Sauvignon bianco e da quest’anno Incrocio Manzoni fra i bianchi; e il Merlot Antica Vigna e soprattutto il Gonzalier fra i rossi. E poi, se va bene, il bianco ed il rosso da uve stramature, che consiglio a chiunque voglia godersela
I bianchi sono venuti bene. In particolare il Retiko: sono diversi anni che me ne parlano, ma quest’anno finalmente compare l’Incrocio Manzoni ed il vino ne guadagna. Perchè oltre ai soliti sapori, ed a quella raffinatissima sensazione che traspare dal legno di acacia in cui affinano il vino (acacia e non rovere), si sente un vino più corsposo e più largo in bocca oltre che più aromatico. Carmelo dice che il vino ha più spalla e rende abbastanza bene l’idea anche se non so se è un termine tecnico.
Poi chiediamo di rispettare la tradizione e ci facciamo accompagnare ad assaggiare il Chardonnay l’Opera che imbottiglieranno la prossima stagione. E’ in fermentazione, è molto torbido (assomiglia al limoncello) e sia il gusto che i sentori sono propri verdi e acerbi. Come sempre mi riprometto di ricordarmelo per confrontarlo con quello che sarà il vino una volta imbottigliato; ma anche quest’anno temo che sarà un’illusione, ricordarsi i sapori e i profumi non è facile.
Finito questo rituale assaggio ma sempre particolare perchè non succede sempre che nelle cantine ti fanno assaggiare il vino dalla vasca, saliamo non a rivered le stelle ma ad assaggiare prima il Merlot Antica Vigna, che è come sempre uno dei pochi merlot trentini, o forse anche italiani, che si bevono così volentieri.
E dopo il Gonzalier, il taglio bordolese. Quest’anno è un vino con una bella statura, pieno e potente, ma non rotondo come gli anni scorsi. Forse sarà bene conservarlo un po’ in cantina. Come sempre escono fuori sentori erbacei del merlot e del cabernet, fusi bene con la barrique e la relativa vaniglia. Ma, spero che Carmelo mi perdoni, anche se è un vino ottimo come sempre, e ne comprerei e berrei a litri, tuttavia mi sembra riuscito meno bene rispetto all’anno scorso. Ma mi riservo di rivalutarlo dopo aver aspettato un po’.
Resterebbero da assaggiare i dolci, il bianco San Martim e il rosso Maso Federico ma il tempo stringeva. Mi spiace soprattutto di non aver preso il Maso Federico ma sono sicuro che sarà il capolavoro che è sempre. Siamo ad un tale livello che le piccole oscillazioni fra un anno e l’altro non intaccano il fatto che si tratta di un autentico capolavoro.
Insomma salutiamo e non resta che andare via: quest’anno ho preso Gonzalier, Merlot antica vigna, il Retiko, il Chardonnay e poi diverse bottiglie di San Martim e Maso Federico, da uve stramature che spero di assaggiare ancora per lunghi anni.

La FIBESS torna a casa. Dobbiamo organizzare una nuova degustazione, ma non con i vini del Carmelo: pensavo al Barbaresco. Vedremo.

Satis
Un saluto dal vostro Primo Oratore.

Postato da: arneis a 21:34 | link | commenti 

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: