Skip to content

FIBES BARBARESCO

novembre 30, 2011

DOMENICA, 11 APRILE 2010

3 BOTTIGLIE DI BARBARESCO CON LA FIBES
9 APRILE 2010

Questa volta vi racconto la degustazione di 3 bottiglie di Barbaresco con la FIBES.
i tre vini sono:
Martinenga – Marchesi di Gresy del 2004
Orlando Abrigo Montersino del 2005
Marchesi di Barolo del 2006

Questa è la mia definizione di Barbaresco, che ho usato per invitare i bevitori della FIBES

“Il Barbaresco è un vino strano e particolare. Innanzitutto il Barbaresco è un Nebbiolo, come il vino ortonimo e il Barolo. Anche l’Arneis è un nebbiolo, ma è una mutazione genetica che lo ha reso bianco.
Il Barbaresco è il vino fragile dei nebbioli, ed è frutto della terra e dei contadini, ma anche della volontà di chi ne ha visto le potenzialità alla fine dell’800. Lo ha intravisto come vino specifico con potenziale, lo ha circoscritto, gli ha dato il nome del paese di Barbaresco e lo ha portato ad essere, attraverso diverse alterne vicende, quello che è.
Che non è nè il Barolo, nè il Chianti nè l’Amarone, ma è un vino particolare, un po’ in controtendenza, per chi va in cerca di ricercatezze.
Il modo di dire, uno dei tanti nel mondo del vino, dice che il barbaresco è il vino da bere ogni giorno della vita, ma l’ultimo giorno della vita bisogna bere un barolo.
Siccome non credo che siamo all’ultimo giorno direi che il barbaresco va benissimo… :-)”

La degustazione cade in un giorno sbagliato e la FIBES è a ranghi ridotti, solo 4, in pratica il nucleo storico.
Il primo oratore, il logoteta ed altri due.
La serata è molto particolare: su internet abbiamo trovato che con il barbaresco si mangiano agnolotti e bolliti. Dunque in tutto il pomeriggio io preparo gli agnolotti, il logoteta porta i bolliti ed alle 8 si parte con la degustazione, inizialmente solo i tre vini e poi i vini accompagnati dal primo e dal secondo.

Andiamo sul tecnico:
i tre vini come già detto sono:
Martinenga del 2004 http://www.marchesidigresy.com/schede/ita-barbaresco_martinenga2003.html
Orlando Abrigo Montersino del 2005 http://www.orlandoabrigo.it/abrigo-vino5.html
Marchesi di Barolo del 2006 http://www.marchesibarolo.com/

Peccato, li abbiamo presi un po’ casualmente e sono uscite tre annate diverse.
Il primo assaggiato è il Martinenga: vino di colore già verso l’arancione, molto difficile e chiuso all’inizio, escono sentori non piacevoli, come un po’ di polvere, di ridotto, bisogna aspettare; ma non abbiamo fretta: piano piano ne esce fuori un vino speziato, che cambia poi in un balsamico un po’ farmaceutico, per poi dare il massimo nei sentori terziari, si sente il legno tabacco e cioccolato: alla fine viene gradito e definito come “un vino che racconta”;
Il secondo assaggiato è il Montersino: il colore è un granato ancora violaceo, parte meglio del Martinenga, il profumo è molto più franco e netto, vengono su sia profumi alcolici che di frutta, poi partono spezie e sentori più leggeri; all’assaggio è uno spettacolo, davvero indimenticabile: molto più lungo in bocca del Martinenga resta un sapore di frutta; si sente un tannino importante, lega un pochino ma gradevolmente, è un vino largo e piacevole, forse l’unico vizio, se si può chiamare tale, è un certo gusto “internazionale”;
ultimo il Vino dei marchesi del Barolo: è quello che delude dei tre: è stato comperato in un supermercato (mentre gli altri due vengono da vinoteche) e temiamo che sia stato conservato male: è un vino in tono minore rispetto agli altri: si sente che è un barbaresco, i caratteri sono quelli, ma purtroppo tutti in tono minore: è un po’ meno profumato, un po’ meno fruttato, un po’ meno speziato, un po’ più piatto e si perde fra gli altri due.

Con il cibo tutti e tre i vini si comportano benissimo, alla fine però la palma d’oro la prende l’Orlando Abrigo – Montersino.
La stessa cantina mi aveva impressionato anche nella degustazione del nebbiolo (vedi il relativo post). Debbo tenerla d’occhio, e magari, chissà, se in Piemonte un giorno passassi da quelle parti una capatina varrebbe sicuramente la pena.

Il Martinenga l’ho pagato 28 €
Il Montersino- Abrigo visto a 38 € (il mio non so)
Il Marchesi di Barolo 20 €

Non è detto che il costo garantisca la qualità.

Un saluto dal vostro primo oratore

Postato da: arneis a 23:42 | link | commenti (1)

One Comment leave one →
  1. Admin permalink
    dicembre 1, 2011 6:43 am

    Sono contento che il mio montersino Vi sia piaciuto…
    certamente sarò ancora più felice, se qualcuno di voi mi farà visita alla cantina a Treiso o Barolo (da mia moglie)

    Az Agr. Orlando Abrigo
    Giovanni Abrigo
    Via Cappelletto 5
    Treiso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: